La Domenica dei SanMarchini 14 aprile

La “Domenica dei SanMarchini” raccontata da Antonio Erre
(erre.antonio@libero.it)

Domenica nel ricordo di Fiorangela, indimenticata, che ha guidato ancora una volta la San Marco alla Pasqua dell’ Atleta, in San Giovanni a Busto Arsizio.

IBIZA MARATHON. (06/04/2019).
Monica Pilla, 3.13.13. Terza Donna Assoluta!! Prima di Categoria!! Le sensazioni di una corsa col vento caldo che ti accarezza e ti spinge e ti frena, lungo le spiagge dorate, incendiate dal tramonto, visto che si corre di sera, beh Monica non se le perde. Il mio bel capitano di ventura si piomba sull’Isola, partecipa e vince e sparisce subito, misteriosa come un miraggio, inafferrabile come un sogno. 4,34/km il suo ritmo fra le salite e le discese di Ibiza.

6 ORE DI TORINO.
Massimiliano Martignoni, 71,400 KM. Primo Assoluto!! Nella maratona di Milano mi era sembrato in disarmo, quasi quattro ore. Invece stava preparando il botto da sparare a Torino. Inanella gare a un ritmo scatenato, e tutte (o quasi) al massimo delle possibilità. Magari sarà il caso di tirare il fiato, lui e tutte le sue fibre. Sei ore di massacro sono robe da campioni, come lui, ma…massacrano, appunto.

MEZZA DI BUDAPEST.
Alessandro Zaro, 1.36.18. E’ lui che ricorda ai trentamila di Budapest la grandezza della nostra divisa.

10KM DI BUDAPEST.
Federica Zaro, 51.05. Beh il dna c’è come garanzia.

IVV A CARNAGO.
Corsa nei boschi e nei colli, fra il leggero ruscello Ria e il fiume Tenore che canta impetuoso nel fondo-valle. Una dozzina i nostri, guidati da Luca Greggio.

MEZZA DEL LAGO MAGGIORE. VERBANIA.
I colori della San Marco volgono al Rosa. Eccole: sono belle le nostre, che quasi dimentichi che sono anche delle campionesse. Sono in sette. Sette più una.
Fabio Sperotto. 1.20.58. Sta suonando un crescendo entusiasmante, nelle ultime gare, dopo l’infortunio. Ma la sua reazione ve la accenno soltanto. Ebbene, non è soddisfatto, dice che sperava meglio. La risultante del suo sfogo  è una garanzia per il futuro. Sono curioso, scommessa facile, voglio seguire i fuochi che arriveranno.
Augusto Schirosi, 1.22.22. Non si è ancora riavuto dall’anestesia ed è già immenso. Qui il crescendo è certo. L’orchestra sanmarchina l’accompagnerà.
Maria Cristina Guzzi, 1.31.17. Seconda di Categoria!! Per una volta tradisce il Lamone, ma ne vale la pena.
Massimo Lupo, 1.32.47.
Roberta Tosi, 1.39.40. Personal Best!! Evvai Roberta! Cinque minuti tagliati con nonchalance.
Monica Carù, 1.41.12. Si vede che l’”Immensità” è virus contagioso. L’untore è, voglio fare la spia, Augusto.  Monica sfodera un risultato simile anche se a corto di preparazione.
Sarah Ravanello, 1.44.28. Tranquilla. Marcia di avvicinamento alla maratona. Quale?


Dario Giani, 1.45.05. Personal Best!! L’avevo detto che Dario si sarebbe…era necessario, con una moglie di nome:
Laura Maffioli, 1.46.29. Una volta tanto è la donna ad essere cavaliere, diciamo così. Certo una gara via l’altra la stancano. Ora si riposa, in vista di allori che da lei si pretendono.

Elena Lualdi, 1.48.33. Personal Best!! Grandiosa Elena. Peccato che la festa sia solo per te, poteva essere doppia. Ma gli infortuni sono sempre in agguato, se si ha il coraggio di mettersi in gara. Vero Massimo?
Maddalena Spadotto, 1.53.04. Gara tirata forte, anche facilitata dalla compagnia di
Filippo Carraro, 1.53.05. Che preferisce correre in combinata.
Gaetano Covizzi, 1.53.45
Marco Contini, 1.57.04
Maurizio Luciano Serpe, 1.59.05
Michele Ballarino, 2.12.36
Maria Cristina Galeazzi, 2.15.27. Personal Best!! Il precedente sempre qui al Lago Maggiore l’anno scorso. Si vede che Verbania le porta bene.

COLMEN TRAIL. MORBEGNO. 19,700 KM.  1250 MT DISLIVELLO.
Laura Silvestrini, 3.22.44. Quarta di Categoria!! La regina dei monti. Ha bisogno delle salite, delle scoscese, dei passaggi in cresta. Insomma rincorre le difficoltà, purché godano di panoramiche infinite. Che poi chi galoppa col cuore in gola, ‘ste panoramiche mica le vede.

BOSSONI HALF MARATHON. ORZINOVI. BRESCIA.
Salvatore Alesa, 1.31.18. Se ci fossero le mezze o le intere anche il giovedì,  lui ce lo troveresti sempre. Deve avere la ricarica solare, si rigenera in automatico.

MIGLIO AMBROSIANO ARENA DI  MILANO
Lancio del peso. Kg 7,260.
Fabio Morelli, 7,02 mt
Corsa 150 metri
Fabio Morelli, 19,12. Vincitore di Batteria!! Secondo Assoluto!! Ovviamente come Master. Sui lanci non sarà eccelso, ma sulla velocità è un lampo. Come sempre.

TRAILAGHI. CHIAVERANO. (TORINO). 50 KM. 2220MT+ 
Stefano Ruzza, 4.47.37. Primo Assoluto!! E penso che gli esclamativi parlino