La Domenica dei SanMarchini 17 dicembre

Cenone Annuale
L’ anno sanmarchino si chiude, per tradizione, con un
Cenone, che vorrebbe essere solenne, ma che inevitabilmente si
evolve in allegro cameratismo e goliardia.
A riprova della finalità a cui è votata la Società, amicizia e sana
allegria, oltre che, ovviamente, Sport.
Va da se’ che la cena è solo una appendice
e così mentre si consuma un bel primo al dente,
iniziano le lunghe premiazioni.


Categorie Femminili, siamo nel Grand Prix:
Tiziana Frasson si aggiudica la sua.
Barbara Ceresa terza,
Giovanna Nervei seconda e
Cristina Guzzi prima nella mediana.
Cristina menzione speciale perché è
Campionessa Italiana sui 50 km!!
Nella categoria alta:
-Serafina Generoso terza
Sandra Novo seconda
Milena Rosa prima
Mentre è ancora in corso la manducazione dei primi al dente,
sia al pesce che alla carne….
I maschi:
Diego Rossi secondo e
Roberto Danieli primo…quelli più giovani.
Paolo Oldani terzo
Christian Colombo secondo
Pietro Tuzzolino primo e sono 40/44
Gabriele Forasacco terzo
Eros Grandini secondo
Andrea Stillavati primo nei 45/49
Alberto Sorregotti terzo
Luigi di Benedetto secondo
Filippo Carraro primo nella 50/54
Curzio Mascarello terzo
Maurizio Airaghi secondo
Luigi Gaiga primo nei 55/59
Elio Cattaneo terzo
Artino Olivetto secondo
Francesco Jaderosa primo e siamo già nei 60/64
Carlo Lualdi primo negli over 65


Generali

Campionessa Sociale per l’anno 2017 è
Serena Mattavelli. Con
Samantha Giani e
Maddalena Spadotto damigelle

Campione Sociale 2017 è
Marco Consolaro con
Massimo Bongini secondo e
Diego Furia terzo

Super Presente 2017 i più assidui
Marco Vatilli primo
Luciano Rosso secondo
Claudio Ronchetti terzo

Winter Femminili
40/49:
Laura Casagrande prima
Alessandra Gatti seconda

Winter Maschi
30/39
Stefano Ruzza primo
Stefano Caccia secondo
Diego Rossi terzo

40/49
Fabio Morelli primo
Maurizio Naldi secondo
Alfredo Rosas terzo

50/59
Curzio Mascarello primo
Mauro del Bosco secondo

Over 60
Carlo Lualdi primo

Personal Best 2017
Femminile
Monica Pilla ha la miglior Maratona, con tre ore nette
Lorenza Banchetti trionfa (5 sec meno di Monica) in Mezza con 1.25.42
Le nostre due invidiabili.

Maschile

Massimiliano Milani racchiude in se’ entrambe,
Maratona, Parigi 2,29,07 e Mezza, Crema 1.11.51 inarrivabile per risultati e specialmente per la sublime capacità e determinazione,
che l’ha portato a livelli impensabili.

Targhe di Menzione Speciale
Enrico Traietta, ringraziamento per il lungo regno, nove anni.
Alle Gatti, onnipresente fotografa ufficiale dei sanmarchini.
Luca Greggio, continuo il suo apporto da Consigliere aggiunto.
Vincenzo Cattaneo, preziosissima e perfetta l’organizzazione di sua mano
del Deposito Borse durante la Maratonina.
Ammirevole Vincenzo che nel suo premio tira dentro Martina,
figlia e nipote di campioni, campioncina lei stessa e
tuttofare proprio nella gestione del Deposito Borse.
Impressioni a volo radente, mentre si consuma la festa al roast-beef e al pesce.
La presenza contemporanea di ben quattro Presidenti, Claudio Ronchetti,
Fausto Tovaglieri, Enrico Traietta
e l’attualità, Antonio Apolonio, gentile padrone di casa stasera.
La graditissima e beneaugurante presenza di Fiore.
Un inno alla casualità che fa trovare riuniti i calibri da 90,
vedi Massi Milani a stretto di gomito con Stefano Ruzza,
giusto di fronte a Massimo Bongini, Marco Consolaro e Serena Mattavelli.
In un angolo si ritrovano vicine la Cri con Marta, a chiaccherare
velocemente (!!!)
Anche qualche simpatica incongruenza:
vedi Angelo Petazzi, la vox di tante gare, ma stasera non parla.
Noti anche Sara, la Nannini nostra, ma stasera non canta.


L’ho lasciato in fondo.

Leone d’Oro
Paolo Oldani

E’ il riconoscimento massimo annuale. Lo si dà, non a chi va veloce,
ma alla persona che più si distingue per il lavoro, spesso oscuro,
ma continuo e indispensabile alla buona conduzione
della Società.
La San Marco poco sarebbe senza i volontari che si sacrificano
settimana dopo settimana, umilmente, senza chiedere nessun grazie,
a volte bersagli di critiche ( che sono, sia chiaro, le benvenute,
perché marchiano l’indirizzo di democrazia).
Quest’anno il Premio, meritato, a Paolo.
All’ Oro…anche:
L’Alloro!!

Roccolo Cross Country
C’era Marta a seguire il nostro gruppo, a Canegrate.
Eccola:
Bella gara nervosa e con percorso impegnativo.
Un bel gruppo di Sanmarchini si è cimentato in questa gara

ottenendo ottimi risultati.

Marta Lualdi, 16.58. Prima di Categoria!!
Catia Lepri, 25.20. Terza di Categoria!! Instancabile Catia.
—-
Fabio Morelli, 22.41. Strepitoso come sempre Fabio, che
arriva Terzo di Categoria!!
Eros Grandini, 24.44. Quinto di Categoria!!
Gabriele Passannante, 25.02. Non al massimo.
Curzio Mascarello, 25.08. Secondo di Categoria!!
Alessandro Zaro, 25.48.
Mantiero Savilo, 29.27. Quinto di Categoria!!
Renato Galli, 30.41.
Carlo Lualdi, 33.09. Quinto di Categoria!!”


Naviglio Grande Run. 17,600 km
Da Robecco a Turbigo, sentieri ghiacciati.
A nobilitare la gara Claudia Gelsomino, che vince, e la
San Marco, che presenta il Gruppo più numeroso.
Niccolò Punzo, 1.14.12


Stefano Corno, 1.15.48
Salvatore Alesa, 1.18.57.
Carlo Rusconi, 1.20.13. Sesto di Categoria!!
Fra venti giorni salta la categoria e
va in quella dove oggi sarebbe stato Primo!
Gara perfetta. Dalla partenza all’arrivo.
Finalmente Duca aristocratico, e non più conte dimezzato.
Maurizio Serpe, 1.22.42.
Giovanna Nervei, 1.24.35. Seconda di Categoria!!
Elio Cattaneo, 1.31.18. Quinto di Categoria!!
Barbara Carnaghi, 1.34.12. Prima di Categoria!!
Sto zitto. La parola al risultato.
Laura Conte, 1.38.18.
Ed ecco l’arrivo di sei sanmarchini
che per mano occupano tutta la carreggiata:
Daniela Novo, 1.39.18.
Giuseppe Sorrentino, 1.39.18.
Filippo Carraro, 1.39.18.
Gaetano Covizzi, 1.39.18.
Maddalena Spadotto, 1.39.18.
Elena Lualdi, 1.39.18.
Maria Nicodemo, 1.40.35.
Sandra Novo, 1.40.41. Terza di categoria!!
Milena Rosa, 1.41.01. Terza di Categoria!!
Giuseppe Abadini, 1.45.26.
Massimo Salerno, 1.50.18.
E ultimo il gruppetto che distrattamente ha svariato
il percorso fin quasi a Oleggio. Perciò il ritardo.
Cristina Galeazzi, 2.09.02.
Miriam Latella, 2.09.03.
Gabriele Colussi, 2.09.03.