La Domenica dei SanMarchini maggio 2021

La “Domenica dei San Marchini” raccontata da Antonio Erre

Eccoci, l’incubo si allontana e torna la leggerezza dei pensieri belli.
Torna la San Marco, la leggerezza del sogno.
Un sogno continuo, da cui non ti svegli.
Da cui non vorresti tornare.
Da cui non vorresti scendere, troppi gradini.

Torna la San Marco dal cuore d’oro, che inventa la Gara per i suoi atleti, la Gara della Solidarietà, come ha fatto quest’inverno come scudo alla pandemia. Destinatario stavolta è la Cascina Burattana, Cooperativa Sociale, che a compimento dei 2500 km corsi o camminati da tutti noi, riceverà i 500 euro bilanciati.

Nella prima (di quattro) settimana già racimolati 1000 chilometri, a dimostrazione della voglia matta di pedalare. A piedi!!
Oltre ai km, mandate anche le foto.

 

 

 






TRAIL DELLE STELLE
22 km

Cristina Guzzi, 2.00.20. Quarta di Categoria!!
Parlavamo di leggerezza; la conferma è lei.

 

 





LA RAPIDISSIMA
 
Pietra Ligure. 10 km.

Lorenzo Alari, 37,00.
Nuovo ingresso SanMarchino. Ingresso da strepito. Stava per sfuggirmi.
Il signorino viaggia a 3,42 barra chilometro, si fa largo da subito nelle zone alte.

SCARPA D’ORO – Mezza di Vigevano

Massimiliano Andrea Milani, 1.11.24.
Primo di Categoria!! Terzo Assoluto!!!
Voleva vincere, onorare il pettorale che lo omaggia inchinandosi col numero adeguato, pettorale numero 1.

Si assiste in silenzio, imposto dalla sua irridente supremazia, e non solo in ambito di zona.
Rispettoso silenzio, si tace; qualsiasi aggettivo sembra ormai stantìo e non descrittivo abbastanza.

Silla…avete presente? “Chi si è già ritirato non può più dire niente e chi gareggia ancora non ha sufficiente voce per parlare”.
Le parole di Silla erano certamente più crude, qui addomesticate e riadattate per Massi .


















Massimiliano Mainini, 1.34.09.
Eh beh…se ti chiami Mass eccetera, devi per forza eccellere. Lo dicevano i Romani che nel nome sta’ una parte del destino.

 







Luca Crespi,
1.43.39. Riservato come pochi, anche col cambio di look,

ma sempre presente.

 







Laura Maffioli, 1.48.01. Seconda di Categoria!!
!

Anche per lei influisce il nome, “Alloro”. Infatti!!!
La nostra Vestale consacrata alla corsa, così elegante, così armonica, che a vederla…”Ogni lingua deven tremando muta…”