La Domenica dei SanMarchini 11 Febbraio

La Mezza del Castello. Vittuone.

Massimo Bongini, 1.19.42. Continua ad essere il più in forma dei nostri.
E quel “continua” è segno di raggiunta perfezione nella
scelta della preparazione atletica, così difficile, così delicata
a questi livelli, così spesso foriera di inconvenienti, se appena si sbaglia.
Certo, oltre la testa ci vuole anche la dotazione fisica.
E qui c’è.
Franco Fonnesu, 1.23.49. Ci risiamo. Tornato grande, o quasi.
Anche se per lui propendo più sulla dotazione fisica.
Con l’impressione che di allenamenti si curi ben poco.

Diego Furia, 1.24.49. I suoi numeri lo darebbero più veloce,
specie qui a Vittuone, terra di Personali.
Stefano Corno, 1.28.10. Riesce a guardare da vicino il suo Personale.
Per pochi secondi non lo agguanta!
Però ci siamo…alla prossima.


Salvatore Alesa, 1.30.24. Non c’è gara che lui manchi.
Eros Grandini, 1.31.35. Anche Eros, gare frequentissime,
prese come allenamento.
Maurizio Naldi, 1.32.29. Personal Best!!
Nel giro veloce di Vittuone è l’unico dei nostri a centrare
l’obiettivo pieno. A coronamento della continuità dei suoi sforzi.
Alloro!
Luciano Rosso, 1.33.55. Quinto di Categoria!!
Lui lo centra sempre, inesorabile, l’ obiettivo.
Niccolò Punzo, 1.34.48. Non male, ma non ancora al meglio.
Andrea Crespi, 1.36.30. Nuovo sull’Archivio delle Mezze.
Stefano de Giorgi, 1.39.40. Bene. Anzi…benino.
Decisione all’ultimo minuto.
Gaetano Covizzi, 1.48.38. Inesauribile. Il plurale moltiplicato.
Marco Vatilli, 1.48.56. O dell’eleganza.
Luca Bonaldo, 1.52.10. Nuovo all’Archivio.


Marco Paci, 1.54.06. Un solo minuto gli vieta il Personale.
Splendido, comunque.
Hanno corso pure Andrea, che lascia la San Marco
con un tempo da Campione, e Lorenza, addirittura Seconda Assoluta.

5 Mulini.
Femminile. 4 km.
Chissà perché solo Quattro km.
Sono donne che affrontano con nonchalance anche la maratona.
Potrebbero a buon diritto masticare la Sei km, come i colleghi maschi.
Forse per dare modo a:
Marta Lualdi di bersela in 17.50, Quarta di Categoria!!
Barbara Carnaghi (quarta di Cat!!) e Maddalena Spadotto
invece fanno stile San Marco,
chiaccherandosela sempre insieme e terminandola (21.48)
mano nella mano.
Alessandra Gatti, 24.59. Senza dagherrotipi, ma concentrata
a chiedersi come mai i cinque mulini sono ridotti a uno solo.


Maschili 35/45enni. 6 km.
Fabio Morelli, 21.38. Vederlo e pensare: esplosivo!
L’aggettivo che più gli si addice.


Gabriele Forasacco, 23.08. Adatto più alle Mezze.
Alessandro Zaro, 25.14. Un po’ breve per lui, ma conferma
il momento buono.

Maschili da 45 ai 100 anni. 6 km.
Curzio Mascarello, 23.30.
Luigi Gaiga, 24.53.
Nicola Settembrini, 25.17.
Vincenzo Lepore, 25.40.
Filippo Carraro, 27.22.
Antonio Apolonio, 27.36.
Giuseppe Sorrentino, 28.45.
Giuseppe Pittalà, 31.19.
Carlo Lualdi, 32.54.

Mid Maryland. USA. Ultra 50 km.
Eleonora Duregon, 5.23.24.
Lei qui è di casa e se capita non si ritrae alle ultra.
Ma quando può invita:
Stefano Ruzza, 3.31.00. Vincitore Assoluto!!!
Praticamente di passaggio, ma con gli attrezzi del mestiere
appresso, cioè scarpette e divisa Sanmarchina,
accompagna e parte con Eleonora,
conquistando il titolo di
Campione Regionale del Mid Maryland!!
Penso che gli siano più naturali le distanze brevi.
Oddio, brevi col suo vocabolario, naturalmente,
dove le lunghe distano anche 180 km.