La Domenica dei SanMarchini. Ottobre 2021.

La “Domenica dei San Marchini” raccontata da Antonio Erre

Stiamo entrando in tempi di post-epidemia….o almeno si spera. Di nuovo ecco le gare partecipate, di nuovo ecco i gruppi.
Ma ancora nella terra di mezzo, nel dilemma Shakesperiano, filosofico:
Io corro? O Noi corriamo?
Ovviamente la seconda.
E consegniamo al Consiglio la non semplice gestione del Plurale.

Dieci Miglia. Anversa.
Massimiliano Andrea Milani, 53.32. Primo di Categoria!! Ventesimo Assoluto!!














Su 35 mila partecipanti da mezzo mondo, ivi compresi molti olimpionici.

“La migliore gara della mia vita”! Dice Massi.
Eh già, qui si viaggia a 3.18 al Km.
I sensori di velocità cittadina scattano verso il rosso.
Divorare i Sedici Chilometri della dieci miglia in quei pochi minuti ci lascia muti….e non tanto per la rima, ma perché per un master è davvero impresa da ricordare.
Roba da leggerissimi trentenni Keniani o Etiopi.
Alloro !!!

Varese City Run. Mezza Maratona.
A proposito di Keniani, qui il primo dei maschi e la prima delle femmine era proprio Keniano/a. Per contrastarli ci sarebbe voluto proprio il Massi.
Gara d’impegno, o come si dice, su e giù, non certo da personal best.
Organizzata su due giri, in modo da risparmiare metà servizio.
Niente calabroni, ma automobilisti indignati agli incroci, come spesso vediamo. Qui addirittura un pazzoide scatenato ha investito trascinandolo a lungo sul cofano un ragazzo del servizio, colpevole di averlo fermato all’incrocio.
Azione filmata e consegnata alle forze di polizia.
I nostri:
Emanuele Forte, 1.25.28. Secondo di Categoria!!








Me lo ritrovo dopo il periodo di stasi covidiana, cambiato, teso, tirato, dimagrito….in perfetta forma. Uno spettacolo vederlo correre.

Col beneplacito e per gentile concessione di sua excell Maximilian I, io un
Allorino glielo darei ad Emanuele!
Diego Furia, 1.28.25.

 






Carmelo Pirri, 1.35.35.










“Gara con salite insidiose e ardue”, mi dice Carmelo. “Meno male che la lunga consuetudine con la bici mi da’ una mano”.

Alessandro Zaro, 1.37.31.









Non la bici, ma la confidenza con i Trail, da’ una mano al Vice-Pres.

Luciano Rosso, 1.38.09. Secondo di Categoria!!









Guardandolo correre si ha la sensazione che stia pestando l’uva dopo la vendemmia,

stesso ritmo e stessa allegria nello sguardo.
Ma il Rosso inganna; in realtà sta brigando con aggressività per dominare, nella sua categoria.
Mario Alberto Caprioli, 1.45.14.
Maurizio Naldi, 1.45.15.
Luciano Pellizzon, 1.45.16









Pervengono al traguardo insieme in tre.

Io penso per amicizia e compagnia.
Ma per Arturo fotoreporter è un risparmio di foto….tre piccioni con una foto, mi dice.
Luca Maria Crespi, 1.47.04. Gareggia sempre, ovunque. Oggi è Lepre di:
Marco Monti, 1.47.04.









Molto eleganti i due, Luca e Marco; uno irrimediabilmente affezionato alla vecchia moda SanMarchina e l’altro col nuovo design

Elio Giuseppe Cattaneo, 1.58.29.
Stanco? No! Soddisfatto? Proprio per niente!

 







Marco Contini, 2.

Sandra Novo, 2.03.40. Terza di Categoria!!
Lei non delude mai, a podio ci arriva sempre.

Dieci Km
Filippo Garetti, 50.56.









Appena arrivato fra noi, maglietta ancora col cartellino del prezzo appeso. Non ha importanza che tempo abbia (che non è male), ma ha tutto, età e fisico, per essere un runner di rango, vero ingegner Filippo?

Ultra Trail Castelli Bruciati. Mombello Monferrato.
25 Km. 1000 mt +
Gaetano Covizzi, 3.30.39
Daniela Novo, 4.11.52